Apple

Che fine ha fatto l’auto di Apple

Nonostante se ne parli da molti anni e i dettagli degli ultimi progressi siano pochi, Apple non ha rinunciato al progetto di sviluppo di veicoli elettrici, e recentemente ha rilanciato il piano internamente.

Secondo Bloomberg News, l’azienda si sta concentrando sulla ricerca nel campo della guida autonoma per superare le difficoltà che la maggior parte delle aziende automobilistiche ha incontrato finora nella progettazione di veicoli autonomi di prossima generazione senza l’intervento diretto dei passeggeri.

Finora Apple ha installato nell’auto solo CarPlay, un sistema multimediale utilizzato per collegare l’iPhone al sistema dell’auto e utilizzare alcune applicazioni, come le applicazioni per le mappe online o l’ascolto di musica. Il sistema può essere utilizzato in una varietà di modelli prodotti da diverse case automobilistiche, ma non ha nulla a che fare con la guida del veicolo o il controllo di altre funzioni.

Da diversi anni i dirigenti Apple stanno pensando al miglior piano per lo sviluppo di una nuova vettura: renderla parzialmente autonoma, come molti modelli già oggi in vendita, oppure lavorare per una versione completamente automatica che non richieda interventi. Umani, tranne in circostanze speciali. La prima opzione è relativamente semplice da implementare, ma alla fine si ritiene generalmente che offra minori opportunità di business, soprattutto in termini di concorrenza, quindi l’azienda si è concentrata sulla seconda opzione.

Il compito di realizzare questo piano è stato affidato a Kevin Lynch, responsabile dell’ultimo sviluppo relativo all’Apple Watch, uno dei prodotti di maggior successo dell’azienda negli ultimi anni. Lynch non ha esperienza nel settore automobilistico, ma è considerato un dirigente molto capace e versatile, adatto ad organizzare il reparto che si occupa di automobili, che negli ultimi anni ha molti dipendenti illustri, ma ci sono anche personaggi di spicco che hanno rassegnato. Dirigenti.

Conosciuto come il “Progetto Titan”, questo dipartimento esiste dal 2014 ed è stato guidato dall’ex manager di Tesla Dougfield negli ultimi tre anni, che è partito per lavorare per Ford a settembre. Lynch è stato scelto come suo successore.Questa nomina è vista come la scelta di Apple di affidarsi alle proprie risorse interne, anche se manca di esperienza nel settore automobilistico.

Fonti consultate da Bloomberg dicono sempre che nelle prime settimane di lavoro, Lynch ha confermato di voler sviluppare un’auto completamente a guida autonoma. Il tempo stringe e gli analisti ritengono che questo sia difficile da raggiungere: la scadenza è fissata al 2025, qualche anno prima delle precedenti previsioni di Apple. In caso di ritardo, l’azienda potrebbe decidere di annunciare la prima versione del nuovo sistema e attendere uno sviluppo più dettagliato.

Apple spera di creare un’auto elettrica senza volante e pedali, e il suo interno è simile a quello progettato da Canoo, una start-up statunitense dedicata allo sviluppo di veicoli elettrici.

Lo schermo al centro dell’auto, simile a un grande iPad, è circondato da sedili: i passeggeri possono utilizzarlo per interrogare il percorso dell’auto e l’intrattenimento in auto durante il viaggio. Il design interno può anche cambiare in base alle normative sui veicoli autonomi di diversi paesi/regioni, se includono un sistema di emergenza che prende in consegna il veicolo.

Tuttavia, concentrandosi sulla guida autonoma, nell’ultimo periodo, Apple si è concentrata sullo sviluppo di un processore che gestirà il sistema di intelligenza artificiale per far funzionare l’auto. La società ritiene di aver completato la maggior parte del lavoro sul microchip e sul software per farlo funzionare. Da tempo Apple sviluppa e produce vari tipi di processori per iPhone, iPad e Mac.

Il nuovo processore sarà testato su strada a partire dai prossimi mesi e verrà installato in una prima fase su veicoli realizzati da altri produttori, veicoli che Apple ha utilizzato per alcuni test negli ultimi anni. L’azienda utilizza principalmente alcuni SUV prodotti da Lexus sulle strade della California, dove si trova la sua sede.

Tuttavia, anche da un punto di vista meccanico, il modello elettrico non è complicato come l’auto tradizionale con motore a combustione interna, ma non è facile realizzare l’intera vettura. Apple non ha esperienza nel settore, quindi ha bisogno di trovare aziende partner per far progredire lo sviluppo delle auto. Negli ultimi anni, l’azienda ha stabilito contatti con le principali case automobilistiche statunitensi e ha collaborato con loro su CarPlay e altri progetti.

Oltre alla nomina di Lynch, Apple ha mantenuto un atteggiamento molto positivo nel trovare nuovi dirigenti e personale per il suo Project Titan. La società ha assunto CJ Moore, che fino a poco tempo fa era capo dello sviluppo del software per la guida autonoma per Tesla, una società di veicoli elettrici di proprietà di Elon Musk, che ha investito molto nel settore. Altri dipendenti includono ingegneri e dirigenti di aziende automobilistiche come Volvo, Daimler e General Motors, nonché aziende che progettano batterie e motori elettrici.

Non è ancora chiaro quale modello di business seguirà Apple e gli scontri interni sono ancora in corso. Una possibilità è quella di utilizzare le loro auto elettriche come parte di un servizio di taxi robotico, perché Uber e la controllata di Alphabet, Waymo, stanno sperimentando da tempo. Un’altra possibilità è che le auto di Apple vengano solitamente vendute ai singoli clienti dai concessionari.

Queste e altre decisioni saranno prese dal CEO di Apple Tim Cook e Lynch, che è il quinto dirigente selezionato per gestire il progetto automobilistico negli ultimi sette anni. È molto responsabile del successo di Apple Watch, che è un altro progetto che ha incontrato vari problemi durante la fase di sviluppo. Negli anni Project Titan ha incontrato molti problemi, nel 2017 è circolata la seconda idea e ipotesi di abbandonare completamente il progetto. Secondo la tradizione, Apple non ha commentato le ultime novità, né ha confermato i suoi piani in campo automobilistico.

Non hai trovato quello che cercavi?

» Cercalo su Amazon «

Non hai trovato quello che cercavi?

Cerca il tuo libro su Amazon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.