Vuoi trovare un lavoro? Mandare Curriculum non è la strategia migliore

Come creare un blog di cucina

Il food blogging è un ottimo modo per condividere le vostre ricette preferite e guadagnare denaro. Se siete interessati ad aprire un blog, continuate a leggere per avere alcuni consigli su come iniziare! Innanzitutto, decidete di cosa volete scrivere sul blog. Volete concentrarvi sulle ricette fatte in casa o volete parlare di cibo al ristorante? Quindi, scegliete una piattaforma di blogging. Potreste prendere in considerazione WordPress o Squarespace. Quindi, inventate un nome e una tagline per il vostro blog! Nella prossima sezione di questo post, approfondiremo le fasi di creazione del vostro blog di cucina.

Decidete cosa volete scrivere sul blog.

Decidete di cosa volete scrivere sul blog.

Dovete decidere di cosa volete scrivere sul blog. Potete scegliere un argomento specifico o un argomento ampio, come ad esempio:

  • una ricetta specifica (ad esempio, “Come fare i migliori croissant”)
  • Una tecnica di cottura ampia (ad esempio, “Come cucinare il salmone sulla fronte”).
  • Il vostro tipo di cibo preferito (ad esempio, “Cucinare per i vegetariani”).

Scegliete una piattaforma di blogging per il vostro blog di cucina.

  • Scegliete una piattaforma facile da usare. Non volete perdere tempo a imparare a usare la piattaforma. Un’interfaccia semplice rende più facile iniziare e continuare a bloggare!
  • Scegliete una piattaforma gratuita. Esistono molte piattaforme di blogging, ma non tutte offrono piani gratuiti con tutte le funzionalità necessarie per il vostro blog di cucina. Assicuratevi di trovarne una che si adatti al vostro budget e alle vostre esigenze, in modo da non dover pagare costi aggiuntivi in seguito!
  • Scegliete una piattaforma che sia mobile-friendly, in modo che i lettori possano leggere i post sui loro telefoni o tablet, indipendentemente da dove si trovino! Questo aiuterà i nuovi lettori a scoprire facilmente il vostro sito utilizzando le pagine dei risultati dei motori di ricerca di Google (SERP).
  • Non solo il software di blogging deve essere SEO-friendly (Search Engine Optimization), ma anche user-friendly, in modo che chiunque possa riprendere da dove ho lasciato, senza dover passare ore a imparare come funziona tutto prima, come richiedono altri sistemi prima di iniziare seriamente! Vogliamo che i clienti tornino anche la prossima volta, giusto? Quindi assicuratevi che anche questo aspetto non venga dimenticato 🙂

Scegliete un nome per il vostro blog di cucina.

Ora che avete deciso di creare un blog di cucina, è il momento di scegliere un nome per il vostro nuovo sito web. Può essere difficile, ma ci sono alcune cose da tenere a mente nella scelta:

  • Scegliete un nome che sia facile da ricordare. Può sembrare ovvio, ma volete che le persone ricordino facilmente il vostro sito, in modo che vogliano visitarlo ancora e ancora!
  • Scegliete un nome facile da scrivere o da pronunciare. Tutti noi a volte commettiamo errori di battitura, quindi questa caratteristica aiuterà gli utenti a navigare più facilmente nel sito invece di passare troppo tempo a cercare di capire cosa c’è scritto!
  • Non utilizzare un nome già occupato (o troppo lungo). Se qualcun altro ha già rivendicato il nome di dominio della vostra idea di blog di cucina con la propria identità di marchio e i propri contenuti, probabilmente è meglio non cercare di “rubare” il loro nome puntando su parole chiave simili con argomenti/nicchie di contenuto simili, perché potrebbero farvi causa se volessero vendicarsi più avanti… il che finirebbe per costare più soldi di quanto possiate immaginare! Evitiamo qualsiasi dramma legale 🙂

Inventate una tagline.

Una tagline è una breve frase che descrive il vostro blog. È un ottimo modo per descrivere ciò che rappresentate e perché i lettori dovrebbero essere interessati a seguirvi. Una buona tagline potrebbe anche trasmettere l’argomento del vostro blog, ma non deve necessariamente fare entrambe le cose contemporaneamente.

So cosa state pensando: come faccio a trovare qualcosa di originale? Ma non preoccupatevi! Potete utilizzare il nostro processo brevettato* per creare una tagline accattivante:

  • Pensate a cosa rende qualcosa di memorabile o accattivante.
  • leggete alcuni esempi di marchi di successo (come Nike!)
  • proponete le vostre idee.

Cercate di individuare gli argomenti da trattare nel vostro blog.

  • Identificare gli argomenti rilevanti per i lettori.
  • Identificare gli argomenti che vi appassionano.
  • Identificare gli argomenti in cui si è bravi e di cui ci si diverte a scrivere.
  • Identificare gli argomenti che non sono già trattati da altri blog, sia attraverso la ricerca che da concorrenti del settore. Questo non solo vi aiuta a distinguervi dalla massa, ma è anche un ottimo modo per costruire la credibilità del vostro pubblico, che sa di ricevere qualcosa di nuovo e diverso da quello che riceverebbe altrove!

Create un calendario editoriale.

Un calendario editoriale è uno strumento che aiuta a pianificare i contenuti. Vi aiuta a tenere traccia di ciò che pubblicherete e quando, in modo che il vostro blog rimanga fresco e attuale.

È possibile creare un calendario editoriale in molti modi, ma ci sono alcune caratteristiche che dovrebbe avere:

  • Una tela bianca abbastanza grande per tutte le idee che vi frullano per la testa.
  • Un luogo in cui ogni post abbia una propria riga o colonna, in modo da poter vedere facilmente ciò che è già stato programmato (o non ancora programmato).
  • Un modo per aggiungere facilmente nuovi post quando l’ispirazione si fa sentire, e poi cancellarli se non sono adatti al sito.
  • Uno spazio per le note relative a ciascun post, come link o foto, che vi aiuterà a ricordare i dettagli man mano che il mese avanza.

Ideate un logo e uno schema di design.

Il passo successivo è quello di pensare al vostro logo e allo schema di design.

Il vostro logo sarà utilizzato su tutti i media del vostro blog, dai post sui social media ai banner e persino sulla vostra biografia di Twitter, se ne avete una (cosa che vi invitiamo a fare). Ogni volta che qualcuno lo vede, dovrebbe farsi una rapida idea del tipo di contenuti di cui scrivete. Potranno dare questo giudizio in base a tre elementi:

  • I colori
  • i caratteri utilizzati
  • Altri elementi di design come l’immagine di sfondo o il colore

Social media, SEO e altre cose importanti.

I social media sono un ottimo modo per entrare in contatto con il vostro pubblico. La maggior parte delle persone usa i social media, quindi è un modo semplice per raggiungere molti potenziali lettori. Inoltre, sono gratuiti! Ma non limitatevi a creare un account e a dimenticarvene; dovrete impegnarvi attivamente con altre persone e marchi su queste piattaforme per far crescere il vostro pubblico.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) svolge un ruolo importante nell’ottenere traffico dai motori di ricerca come Google, Bing o Yahoo! Potete farlo utilizzando parole chiave nei tag o nei titoli che sono correlati a ciò che scrivete nei vostri post; ad esempio, se scrivete di come fare gli spaghetti alla carbonara, utilizzate le parole “spaghetti” o “carbonara” da qualche parte in un tag o in un titolo, in modo che quando qualcuno cerca questi termini troverà il vostro post per primo quando cliccherà attraverso la pagina dei risultati della ricerca – il che significa più traffico per voi!

Utilizzate questi consigli per creare il blog di cucina dei vostri sogni.

  • Prendete spunto da: utilizzate questi consigli per creare il blog di cucina dei vostri sogni.
  • Lavorate con ciò che conoscete. È più facile individuare e fotografare le ricette che si sanno già fare, soprattutto se si tratta di piatti che si mangiano volentieri.
  • Attenetevi ai vostri punti di forza. Se ci sono aspetti particolari della cucina o della pasticceria che amate fare, concentratevi su quelli e fatene il fulcro del vostro blog.

Conclusione

Se state pensando di aprire un blog di cucina ma non l’avete ancora fatto, spero che questi consigli vi siano utili. I blog di cucina sono un ottimo modo per condividere la vostra passione per il cibo con il mondo e per incontrare nuove persone che la condividono. Tra i miei ricordi preferiti ci sono i pasti con gli amici che ho conosciuto grazie al blog, o la collaborazione a progetti come libri di cucina e video; tutto questo perché abbiamo aperto i nostri blog molti anni fa. Se volete maggiori informazioni su come iniziare, date un’occhiata a questo post di una persona che lo fa da anni!

Non hai trovato quello che cercavi?

» Cercalo su Amazon «

Non hai trovato quello che cercavi?

Cerca il tuo libro su Amazon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.