Come e perché investire da giovani – 5 investimenti possibili

Come e perché investire da giovani – 5 investimenti possibili

Come e perché investire da giovani - 5 investimenti possibili

Qual è l’età giusta per investire sui mercati finanziari? Da giovani, pensando e programmando il domani, oppure quando si è un po’ più avanti negli anni, e quando magari si ha più capitale da investire? Al riguardo non c’è una risposta che sia universale, giusta o sbagliata, ma per chi è giovane, ed ha capitali ridotti da investire, è bene sapere che la regola dell’interesse composto, reinvestendo nel tempo i profitti ed i dividendi da investimento, è valida fino ad un certo punto.

Investire da giovani sfruttando l’interesse composto, non è la ragione principale

Per esempio, partendo da un piccolo capitale, diciamo pari ad appena 100 euro, a 20 anni con un rendimento medio annuo del 5%, e sfruttando l’interesse composto, si arriva a 265 euro. Quindi, il capitale è vero che sarà più che raddoppiato, ma il giovane che ha investito non diventerà ricco in quanto è partito da un capitale iniziale che è particolarmente basso. In altre parole, investire da giovani facendo leva, sul lungo periodo, sull’interesse composto, è una buona cosa ma non può essere considerata come la ragione principale.

Educazione finanziaria ed abitudine ad investire, meglio iniziare da giovani

In realtà i motivi principali per investire da giovani sono due, sono molto importanti e sono i seguenti:

  1. L’educazione che è intesa come educazione finanziaria, e quindi come esperienza maturata nel tempo nel mondo degli investimenti. Perché avere più di 30 anni quando si ha il capitale giusto da investire, senza esperienza pregressa, può portare non solo a non guadagnare, ma anche a perdere soldi.
  2. L’abitudine che nel mondo degli investimenti è intesa come disciplina nel saper investire nel tempo anche a piccole dosi e con rigore, mese dopo mese. Iniziando molto presto ad investire,da giovani, questa abitudine si acquisisce e si matura nel tempo diventando così decisiva, praticamente strategica per la costruzione di un capitale da far rendere.

I 5 investimenti possibili da giovani, rischio medio/alto

A questo punto, dopo aver spiegato l’importanza di investire da giovani, è arrivato il momento di capire cosa comprare, ovverosia quali sono gli investimenti possibili. Ecco allora 5 investimenti possibili che sono a rischio medio/alto, e per cui occorre di conseguenza investire solo i soldi che si è davvero disposti a perdere.

  1. Azioni, possibilmente con un’ottica di investimento di medio o di lungo periodo;
  2. ETF, che sono buoni per mediare il rischio rispetto per esempio all’acquisto di una singola azione;
  3. P2P Lending, consiste nel prestare il proprio denaro a privati attraverso delle piattaforme abilitate ed autorizzate. Con il P2P Lending si presta del denaro per guadagnare attraverso il riconoscimento degli interessi;
  4. Crowdfunding Immobiliare, consiste nel prestare denaro per finanziare progetti immobiliari da quali si va poi a guadagnare, per esempio, attraverso la vendita degli asset oppure con la messa a reddito attraverso gli affitti;
  5. Investire in un’attività online, la tua! Per esempio con un sito di e-commerce, con un blog, imparando a programmare, facendo lavori di grafica, o aprendo un canale YouTube. Di certo, per tentare il successo, è necessario che per l’attività online avviata la passione sia tanta.

Partecipa alla discussione

FaceTheJungle