Housers: come funziona e quanto si guadagna

Housers: come funziona e quanto si guadagna

Housers

Housers è una piattaforma di investimento moderna e dinamica che consente di accedere, anche con importi ridotti, alle varie offerte dal mercato immobiliare. Con questa forma di investimento rivoluzionaria non si entra in possesso degli immobili, ma si investe per trarre profitto dal mercato immobiliare. Vediamo come funziona e quanto si guadagna.

Come funziona Housers

Nata in Spagna e diffusasi dal 2017 anche in Italia, Housers opera tramite lending crowdfunding, ovvero un sistema di raccolta fondi che ha l’obiettivo di finanziare le società che dovranno investire nel mercato immobiliare.

Rispetto all’equity crowdfunding, che prevede di far diventare gli investitori soci azionisti poiché rilascia una quota societaria, con Housers i guadagni derivano dalla percentuale offerta dal venditore, da visionare e analizzare ovviamente prima di firmare il contratto.

Housers pubblica i progetti in una vetrina a cui possono accedere tutti gli utenti registrati e propone tutte le opportunità attive al momento sul mercato immobiliare in Italia, in Spagna e in Portogallo. Ogni proposta è corredata di foto, totale dei costi per la ristrutturazione e la vendita, fino alle ipotesi di ricavi potenziali da ottenere con l’affitto o la vendita.

Prima di essere proposto e avviato ogni progetto deve ottenere il totale della somma necessaria che deve essere raccolta in un determinato lasso di tempo. Vi sono comunque dei casi, ad esempio quando la raccolta è giunta al 90% della somma necessaria, il periodo previsto può essere prorogato fino a raccogliere la somma totale.

Tipologie di investimento

Su Housers sono diverse le opportunità di investimento ed è la persona a scegliere in base al budget, agli obiettivi e al periodo desiderato. Ecco i possibili investimenti da scegliere.

  • Obiettivo a breve termine – si tratta di investimenti a 12-24 mesi, basati soprattutto sulla costruzione o ristrutturazione di una o più abitazioni. L’uscita dall’investimento è prevista quando l’immobile vien venduto. Per questo tipo di progetto viene stabilito un rendimento totale relativo al periodo stimato.
  • Obiettivo a medio termine – Si tratta di investimenti che vanno da un periodo di 24 ai 36 mesi e consiste in un prestito a tasso fisso con un intermediario immobiliare. Il progetto consente di ottenere dei guadagni già dal primo mese ad un tasso stabilito a priori. Questa tipo di progetto è utilizzato soprattutto per la costruzione di nuovi immobili.
  • Obiettivo a lungo termine –Si tratta di un investimento a lungo termine, progettato per garantire una rendita derivante dagli immobili. Lo scopo è quello di rappresentare una forma di pensione per il futuro. Si tratta dunque di un investimento pensato per creare un risparmio e in qualsiasi momento può essere rivenduto tramite il marketplace.

Grazie alle tipologie di investimento proposte da Housers l’investitore può scegliere valutando nel dettaglio ogni progetto e puntare su quelli che ritiene migliori per le sue necessità. Si tratta di un nuovo modo di investire nell’immobiliare, assolutamente rivoluzionario, che si presenta allettante per gli enormi vantaggi che prospetta anche ai piccoli investitori.

Quanto si guadagna con Housers

La prima cosa da fare per investire in Housers è registrarsi sul portale e aprire il conto. Può aprire un conto sia la persona fisica che quella giuridica, quindi l’investimento è praticamente aperto a tutti. Sia la registrazione che l’apertura del conto non prevedono commissioni e il conto può essere ricaricato tramite bonifico bancario oppure tramite carta di credito. La differenza fra le due opzioni è che nel primo caso i soldi saranno disponibili dopo qualche giorno mentre nel secondo la disponibilità è immediata.

Il vantaggio principale di scegliere Housers come piattaforma di crowfunding immobiliare è quello di poter accedere a qualsiasi progetto con una cifra minima irrisoria, che è appunto di soli 50€.

Il guadagno è invece variabile e lo si può calcolare leggendo la scheda informativa del progetto scelto, in cui compare la percentuale che viene corrisposta all’investitore. Bisogna ricordare che questa è riportata al lordo, quindi da essa è necessario detrarre l’importo relativo agli oneri fiscali dovuti secondo la normativa vigente e se presente anche la commissione, corrispondente al 10%.

Inoltre, bisogna tenere in considerazione anche il rischio dell’investimento, che viene indicato tramite un sistema di scoring, che attribuisce un grado di rischio maggiore o inferiore, il che non vuol dire però che si tratta di una truffa in quanto Housers analizza e seleziona le società che vogliono proporre un immobile.

E’ comunque fondamentale scegliere l’investimento da effettuare in base alle proprie esigenze e se si è soprattutto disposti ad investire sapendo che c’è un rischio maggiore. Per ottenere più guadagni e contenere il rischio il consiglio è quello di diversificare gli investimenti e puntare su più prodotti che non mancano all’interno della piattaforma Housers per garantirsi interessanti rendite.

Conclusione

Dopo aver valutato come funziona e i guadagni che si possono ottenere con Housers è possibile affermare che investire in questa piattaforma è senza dubbio molto più vantaggioso che farlo nei fondi immobiliari.

Prima di tutto l’assenza di commissioni di Housers costituisce un vantaggio assoluto per tutti gli investitori che non hanno voglia di voglia di sborsare denaro fra spese e costi di gestione, come invece avviene per i fondi immobiliari. Escluso il 10% che Housers trattiene sui guadagni, non vi sono altre spese, e comunque bisogna considerare che questa percentuale non va ad intaccare il capitale iniziale investito.

Inoltre, la piattaforma consente agli investitori di scegliere liberamente il progetto su cui puntare il proprio denaro, avendo come punto di riferimento la trasparenza della piattaforma che fornisce tutte le informazioni riguardo a rischi e percentuali di profitti. Anche una persona inesperta può calcolare a fine operazione quanto può guadagnare.

Infine, i bassi importi richiesti e soprattutto la quota minima di 50 euro, davvero accessibile a tutti, permettono di partecipare alle campagne proposte su Housers e di provare l’ebbrezza di investire nel mercato immobiliare un tempo ritenuto di lusso perché riservato solo ai facoltosi.

Ad oggi Housers è quindi una grande realtà europea innovativa, sicura e solida, tanto da vantare migliaia di utenti registrati e un indice di successo pari al 100%.

Partecipa alla discussione

FaceTheJungle