Iniziare ad investire: attenti alle truffe

Iniziare ad investire: attenti alle truffe

Iniziare ad investire: attenti alle truffe

Investire i propri risparmi non è mai semplice, soprattutto quando non ci sono le conoscenze di base. Quando ci si muove in questo mondo è necessario avere la consapevolezza di ciò che si sta facendo anche per poter evitare truffe.

In questo periodo si investe spesso online e di conseguenza ci sono sempre moltissime truffe che possono cogliere impreparati chi non sa tracciare i propri investimenti e chi non ha una infarinatura di simili argomenti.

Lo sviluppo di internet non ha collaborato a tutto ciò e dunque si rischia spesso di incappare in siti che promettono molto, ma che in realtà danno poco. Ecco come funzionano le truffe sugli investimenti e quali sono i tratti caratteristici.

Perché i giovani hanno maggior tempo per investire in azioni?

Ci sono dei motivi ben precisi per poter affermare tutto ciò. I giovani hanno maggior tempo per poter investire al meglio il proprio denaro e con portafogli diversificati non ci sono grandissime oscillazioni nel medio-lungo periodo. Non si perde molto, ma si riesce ad avere un andamento costante.

Se si ha un tempo maggiore, i rischi diminuiscono: si ha una variazione del 6% massimo, ma non si andrà a perdere tutto il valore. L’importante riguarda anche la diversificazione, molto importante quando si parla di investimenti. I giovani, dunque, hanno più possibilità di guadagnare molto investendo in azioni. Per poter evitare truffe o sorprese è sempre meglio affidarsi ad un consulente finanziario: in questo modo il parere di un esperto aiuterà molto nella scelta dei metodi da utilizzare per poter avere un ritorno.

Fate attenzione alle truffe

Il metodo più veloce per poter iniziare ad investire è quello di affidarsi ad internet, che propone soluzioni vantaggiose e molto importanti per chiunque voglia iniziare ad investire i propri risparmi.

Come ben sappiamo ci sono però alcune persone che rischiano di rimanere incastrati nelle solite truffe. Prima di iniziare un percorso è sempre bene informarsi per capire se quel prodotto o servizio possa creare dei problemi: il web è pieno di recensioni e basta un po’ di attenzione per evitare servizi poco convenienti o truffe.

Lo schema Ponzi

Lo schema Ponzi è uno dei più conosciuti quando si parla di truffe finanziarie. Questo metodo prende il nome da Charles Ponzi, immigrato italiano negli Stati Uniti che mise in pratica questo schema per poter truffare i propri connazionali.

Ma come funziona lo schema Ponzi? Si crea un finto fondo di investimenti che paga gli interessi agli investitori con i soldi dei nuovi risparmiatori. Per poter alimentare questo sistema bisogna sempre trovare persone disposte a mettere i soldi e quando non c’è più denaro scappano con quello che rimane, truffando tutti quanti.

Ecco quali sono i tratti più caratteristici:

  • Promessa di alti guadagni in pochissimo tempo, quasi impossibile con i metodi classici.
  • Gestione del patrimonio e investimenti che seguono metodi poco chiari, soprattutto per chi non ha dimestichezza con tutto ciò.
  • Investimento non diversificato e legato soltanto ad un brand.

I tratti più comuni delle truffe

Vediamo invece quali sono i tratti più caratteristici di una truffa sui mercati finanziari:

  1. Ritorni sicuri e senza rischio. Praticamente impossibile, come abbiamo già detto ogni metodo di investimento prevede un rischio. Quando ci si affida a determinati metodi ci sono rischi più alti legati a maggiori guadagni, ma c’è sempre la possibilità di avere problemi.
  2. Annunci sensazionalistici. Non sempre può essere una buona indicazione, ma ci sono casi in cui il guadagno è talmente allettante che è quasi surreale. Bisogna sempre diffidare da chi vi promette soldi facili, sicuri e veloci: quando si investe bisogna sempre avere metodi ben precisi.
  3. Differenza tra piano previdenziale e trading. Nel primo caso siamo davanti ad uno strumento pensato e ben studiato che possa dare un ritorno economico maggiore sul medio-lungo periodo. Il trading è speculazione finanziaria e non è una strategia: si guadagna comunque ma i rischi di perdere tutto sono davvero molto alti.
  4. Mancanza di recensioni o giudizi super positivi. Il bello e il brutto di internet è quello di poter avere a disposizione moltissime recensioni o giudizi da parte di chi ha avuto esperienze simili alle nostre. Spesso il giudizio si basa su una sola esperienza negativa e dunque vanno presi tutti con le molle, ma la mancanza di recensioni o la presenza di commenti super positivi rischia di far cadere il risparmiatore in una truffa. Meglio controllare e valutare in base alle vostre esigenze.

Partecipa alla discussione

FaceTheJungle