Agenzie di rating

L’Italia punta sui mercati per far correre i suoi titoli pubblici

Il governo italiano sembra finalmente aver deciso di puntare con forza sui titoli del debito pubblico per ovviare al deterioramento dei conti pubblici. Se in Parlamento il PD continua a spingere per sfruttare il MES, trovando la decisa opposizione di Conte e del M5S, il Ministero dell’Economia e delle Finanze sembra quindi aver tratto le dovute conseguenze dei rapporti di forza politici e si appresta a far correre i propri titoli.

Una tendenza promettente

All’inizio di maggio, rendimento del Btp decennale era del 2,16%, dopo aver toccato a metà marzo il picco del 2,37%. Dopo l’intervento congiunto di Bce e Commissione Europea sul Recovery Fund, il debito italiano si è però attestato all’l’1,4%, quasi 100 punti base in meno.

Il rally messo in atto ha permesso al Mef di registrare una domanda record (oltre 108 miliardi di euro, nuovo record di ogni tempo) per il titolo decennale emesso nel corso della settimana passata. Il tutto mentre si preannuncia l’arrivo di un nuovo Btp (Futura) il quale sarà dedicato esclusivamente al settore retail.

Ci sono margini per questo genere di politica?

Il lancio di Futura sembra peraltro essere solo un tassello in una strategia che sarebbe imperniata su quello di una serie di prodotti innovativi che, come nel suo caso prevendono emissioni fra 8 e 10 anni e un premio fedeltà a crescere (step-up) proporzionato alla durata del debito emesso.

Una strategia su cui gli analisti hanno iniziato ad interrogarsi. Partendo da Wolfgang Bauer, gestore di M&G, il quale ha concluso che il nostro Paese ha ancora notevoli margini per portare avanti una strategia di tal genere. La quale avrebbe anche il pregio di evitare le perenni fibrillazioni all’interno del governo tra M5S e PD, unendosi ad un piano di interventi europei che va assumendo dimensioni e contorni sempre più favorevoli, a tutto danno dell’ipotesi MES.

Non hai trovato quello che cercavi?

» Cercalo su Amazon «

Non hai trovato quello che cercavi?

Cerca il tuo libro su Amazon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *