Previsioni UBP: cosa accadrebbe in caso di vittoria democratica alle presidenziali USA

Previsioni UBP: cosa accadrebbe in caso di vittoria democratica alle presidenziali USA

Donald Trump contro UE

Com’è noto, i mercati hanno delle preferenze politiche ben precise. Preferiscono cioè i partiti che non teorizzano l’intervento statale nell’economia, per ovvie ragioni, o che promettono un abbattimento della pressione fiscale a carico delle imprese.
Proprio per questo motivo, tradizionalmente, l’ipotesi di una vittoria dei democratici nelle presidenziali degli Stati Uniti è vista in maniera negativa. Venendo sempre seguita da un deperimento dei listini nelle ore successive ad eventi di questo genere.
In questo quadro, quindi, è di un certo interesse il rapporto pubblicato da Union Bancaire Privée (Ubp). Dal quale traspare stavolta una posizione molto più articolata del solito.

Presidenziali Usa: cosa dice il report di UBP

Secondo Norman Villamin, capo degli investimenti per il wealth management, un cambio di guardia alla Casa Bianca, con il successo di Joe Biden, potrebbe cambiare notevolmente il quadro.
Il piano fiscale del democratico Joe Biden prevede una parziale revisione dei tagli alle imposte che sono stasti concessi da Trump. Inoltre le imposte sul reddito intangibile globale a bassa imposizione fiscale passerebbero dal 10,5% al 21%.
Se questi sono i fattori che gli investitori potrebbero giudicare negativamente, sull’altro piatto della bilancia andrebbe invece messo il fatto che il programma di Biden è incentrato su un piano di infrastrutture teso a ripristinare un sistema nazionale ormai obsoleto. Tutto ciò potrebbe avere un riflesso sui posti di lavoro collegati a questo settore, in un momento in cui il Paese ancora risente degli effetti del lockdown.

Le tensioni con la Cina

Altro elemento che potrebbe tranquillizzare i mercati è poi il possibile distendersi dei rapporti con la Cina. I quali si sono andati sempre più deteriorando a causa dell’aggressività di Trump, di fronte alla quale il governo di Pechino ha deciso di non restare a guardare.
Nel caso di una vittoria di Biden, questa tensione potrebbe scemare sino ad un accordo tra le due parti. Il quale permetterebbe alla Cina di tornare a concentrarsi sulla sua crescita, che nonostante l’uscita anticipata dal lockdown è ancora sotto alle attese.
Come si può notare, quindi, UBP non sembra propendere in particolare per l’uno o per l’altro dei contendenti. Probabilmente una conseguenza del complicato momento che sta vivendo l’economia globale, il quale potrebbe sommarsi ai disordini razziali ancora in atto dopo i fatti di Minneapolis. Ove ciò accadesse il risultato della competizione per la Casa Bianca potrebbe orientarsi dalla parte di Biden.

Partecipa alla discussione

FaceTheJungle